• dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

Campionato Regionale a Coppie Open: luci ed ombre.

Lo scorso 7 maggio si è concluso il Campionato a Coppie Open della nostra regione che ha visto la coppia Travia-Brattelli conquistare l’oro dopo due intense giornate di gara (semi-finale e finale).

Come era stato anticipato in occasione del primo incontro di questo Consiglio con le ASD del Lazio, è stata adottata, in via sperimentale, una modalità organizzativa diversa rispetto al passato e ci sembra doveroso pubblicarne gli esiti.

Iniziamo dai fatti: 256 coppie partecipanti, 14 ASD ospitanti le sedi di gara per la fase di qualificazione che hanno ricevuto quasi il 60% dell’incasso totale, 17 arbitri coinvolti, semifinale e finale in sede unica con 40 tavoli e 770 mani preparate, possibilità di cena in loco il sabato sera, torta di saluto a chiusura della semifinale, cerimonia di premiazione con la partecipazione di Massimo Ortensi e brindisi finale, medaglie e bottiglie di vino per i due podi (Open ed Ordinari).

Bilancio economico complessivo:

Incasso

 

€10.240

Spese per arbitri

€2.080

 

Contributo a 14 ASD

€5.856

 

Torta di saluto

€200

 

Sede di gara semifinale e finale

€800

 

Trasporto e logistica

€250

 

Vino e medaglie

€361

 

totale uscite

 

€9.547

Adesso i commenti:

  • in termini di partecipazione il risultato è andato al di là di ogni più rosea aspettativa, ogni asd ospitante ha avuto (oltre al ritorno economico) la possibilità di scegliere liberamente giornate ed orari di gara, un numero elevato di tesserati (agonisti ed ordinari) hanno avuto la possibilità di giocare la fase di qualificazione presso la propria ASD;

  • in un solo campionato abbiamo dato opportunità di lavoro ed esperienza a 17 arbitri;

  • mentre nel passato le sedi di gara erano appannaggio delle grandi ASD (per ovvi motivi di spazio), anche le più piccole hanno avuto l’opportunità di organizzare un girone di qualificazione e di usufruire del relativo contributo;

  • la semifinale e la finale sono state sufficientemente probanti dal punto di vista tecnico sia per la quantità di smazzate che per la formula adottata (barometer per la finale);

  • la sede di gara scelta per semifinale e finale è stata adeguata in termini di spazi e logistica mentre ha lasciato leggermente a desiderare per l’impianto delle luci (anche se la luminosità ad ogni tavolo è stata più che accettabile);

  • l’organizzazione e la logistica per la cena non è stata buona; è stato difficoltoso raggiungere le portate offerte, in alcuni casi l’attesa è stata superiore a tempi accettabili;

  • la torta a chiusura della semifinale, il brindisi finale e la cerimonia di premiazione sono state apprezzate dalla stragrande maggioranza dei partecipanti.

Infine la nostra valutazione: trattandosi di una sperimentazione, ci riteniamo più che soddisfatti; sicuramente sono stati sottovalutati i problemi relativi alla organizzazione logistica della cena per garantire nei ristretti tempi disponibili e nel rispetto di budget di spesa contenuti un livello qualitativo adeguato alle aspettative. Sicuramente l’esperienza fatta ci permetterà di affrontare future organizzazioni con maggiore attenzione a questi aspetti.

Un commento che riteniamo doveroso sulla scelta della sede di gara: il costo che la struttura eventi de “I Meloncini” ci ha praticato è decisamente al di sotto dei prezzi di mercato. La scelta è stata effettuata dopo aver valutato altre opzioni ben più onerose ed aver deciso di provare una struttura esterna (le asd erano state già abbondantemente utilizzate nella fase di qualificazione e la logistica per ospitare 40 tavoli è disponibile a Roma solo in una o due asd che nel weekend organizzano comunque le loro gare); chiunque disponga personalmente o tramite contatti personali di spazi adeguati a prezzi analoghi o inferiori e voglia proporne l’utilizzo è più che benvenuto.

Consci degli errori e dei difetti organizzativi che ci impegniamo a tentare di evitare per il futuro, ci scusiamo per i disagi procurati nella cena del sabato, e ringraziamo tutti i partecipanti e soprattutto le asd che hanno collaborato al, diciamolo pure, successo di questo campionato.

Buon bridge a tutti

Il Comitato Regionale

Letto 110 volte Ultima modifica il Domenica, 14 Maggio 2017 07:53

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « 2017-016 2017-018 »