Cerca
Close this search box.

Esitazione

Quesito

Buongiorno,
Sono il giocante in un torneo, il contratto è 3SA.
Prendo l’attacco a cuori in mano e gioco il J dalla mano da AJ97 verso il K10xx del morto.
La mia intenzione è di giocare il Re dal morto se l’avversario alla mia sinistra copre con la Dama, altrimenti, prendere con il Re del morto e fare l’impasse verso la mano.
Dopo aver giocato il J, l’avversario sulla mia sinistra incomincia ad esitare, triando fuori
una carta a metà, poi altra, e rimettendo apposto le sue carte. Altre esitazioni e poi finalmente gioca una cartina di fiori.
Il suo modo di fare e la sua esitazione mi fanno sbagliare l’impasse e pago la Dama seconda in mano dell’avversario sulla mia destra.
Ho chiamato l’Arbitro, facendo riserva. La decisione dell’arbitro è stato a favore dei avversari.
Vorrei gentilmente sapere se esiste un regolamento per quanto sopra descritto.
Può l’avversario, secondo di mano, esitare anche se non ha un onore per coprire la carta giocata dalla mano verso il morto?
Cordiali saluti.
Roberto R.

Risposta di Manolo Eminenti e Carlo Galardini

Roberto buongiorno,
solo l’Arbitro al tavolo può determinare se vi sia o meno stato uno sviamento illegale, trattato dall’articolo 73E:

Art. 73 – Comunicazione, tempo e inganno […]
E.Inganno
1. Un giocatore può appropriatamente tentare di fuorviare un avversario mediante una
chiamata o una giocata (fin quando l’inganno non sia enfatizzato da una inusuale fretta o
esitazione, né protetto da intese fra compagni nascoste o da esperienza di coppia).
2. Qualora l’Arbitro determini che un giocatore innocente abbia tratto una falsa inferenza da
una domanda, un commento, una maniera di fare, un tempo o azioni simili, di un avversario che
non aveva alcuna dimostrabile ragione bridgistica per la sua azione, e che avrebbe potuto
sapere, al momento della sua azione, che ciò avrebbe potuto essergli di beneficio, L’Arbitro
dovrà assegnare un punteggio arbitrale.

A questo proposito l’Arbitro dovrà verificare che siano soddisfatte le tre condizioni:

un giocatore innocente ha tratto una falsa inferenza da, in questo caso, un gesto
l’autore di questo gesto non aveva una ragione bridgistica per farlo
questo giocatore avrebbe potuto sapere che tale gesto gli avrebbe potuto procurare un vantaggio

Se questo è il caso, l’Arbitro modifica il risultato a favore del partito innocente. Nel caso da lei descritto, il partire di Fante dalla mano, combinato con la presenza del 7 a protezione della figura Q8xx, indica la chiara volontà di rilevare con il Re e fare l’impasse dall’altro lato.

La salutiamo,
Carlo e Manolo

Vuoi chiedere un parere agli Esperti? Scrivi a esperti@federbridge.it

The post Esitazione first appeared on Bridge d’Italia Online.

Viale dei Gladiatori, 2 00135 Roma
Stadio Olimpico – Tribuna Tevere
Ingresso 30 – Stanza 217