Cerca
Close this search box.

Festival over 63

Come capita spesso nel bridge la scelta giusta non è sempre vincente. Del resto se così non fosse non ci sarebbero gli esperti a carte viste!!
Mancavo da Paestum da molti anni e sono rimasto impressionato dagli enormi progressi che la località balneare ha saputo sviluppare passando da un turismo di massa ad una forma più responsabile e sostenibile.
Il mio hotel, Royal Paestum, a soli cento metri dalla sede di gara, consentiva l’accesso gratuito ad una spiaggia privata dal mare cristallino e sabbia finissima.

Ci si poteva arrivare anche a piedi (circa 700 metri) ma per i più pigri erano a disposizione bici e/o servizio navetta sempre gratuito. Una volta arrivati al lido lettini ed ombrellone erano compresi nel prezzo della stanza: € 90.00 per una doppia con prima colazione!!

L’attenzione all’ambiente veniva rimarcata dall’utilizzo di sole bottiglie e bicchieri di carta riciclata!

La sede di gara offriva un colpo d’occhio impressionante!

Il salone congressuale dell’hotel Ariston (circa 600mq) avrebbe potuto ospitare comodamente 70 – 80 tavoli. Il locale, perfettamente “temperato”, si offriva all’esterno con ampie vetrate a beneficio degli ormai sempre più rari fumatori incalliti.

Ho raccolto solo commenti entusiastici ne citerò testuale solo uno che in qualche modo li riassume tutti:

“Paestum si sta rivelando una piacevolissima sorpresa: gli alberghi sono numerosi e a prezzi più che accessibili, la cittadina è graziosa e accogliente, il sito archeologico è certamente il migliore che abbiamo in Italia (compreso Pompei, Segesta e Selinunte), si mangia divinamente e il mare è pulito e fruibile. L’unico obiettivo non raggiunto è stato quello di avere una maggiore presenza di bridgisti meridionali, nonostante uno spostamento della sede di gara di ottocento chilometri a Sud. A dimostrazione che non è la localizzazione il problema della scarsa rappresentanza meridionale…( Gaetano Mele)”

La partecipazione, appena superiore a quella di Salso, va sottolineato, non ha premiato lo sforzo non solo organizzativo della nostra Federazione!
Certo gli eventi Nazionali, presso ché in coincidenza, in Sardegna prima ed in Sicilia (Naxos) a seguire, non hanno favorito ma…non possono essere considerati delle attenuanti.
Della cronaca sportiva si è detto ed ancora, giustamente, si racconterà, perciò, per dare anche un senso competitivo a questo breve commento all’evento, vi racconterò di una mano particolarmente interessante del Torneo a coppie miste:

Carte di Nord
A K x   10 x x   9 x   A K 9 x x

Carte di Sud
J 10 x x   A J x   A K Q J x   10

In Sud con un certo ottimismo il dichiarante opta per l’apertura di 1 Forte e sulla risposta di 2 (almeno 6 mezzi controlli) si approda inevitabilmente al contratto di 6SA.

Attacco 3 e…. tocca a Voi!

Non è difficile immaginare il senso di frustrazione di chi si vede costretto ad una prima scelta per niente agevole.

Diciamo che, alla “sperinDio”, stiamo bassi e quando riapriamo gli occhi ci accorgiamo di essere in presa.

Sospiro di sollievo.

Diamo un colpo a quadri e tutti rispondono.

Rientriamo al morto con una picche e decidiamo di muovere cuori, non si sa mai che KQ siano posizionati, ma (ahimè!) non è così!

In Ovest rileva con il Re ed intavola il 10 l’avversario in Est scarta una picche (perbacco: la dodicesima presa!). Si ma le quadri non corrono…siamo tornati a 11 prese!!

Non ci resta che sperare in una qualche compressione.

Battiamo anche il K, entriamo in mano con l’A e cominciamo ad intavolare le quadri vincenti per arrivare a questo finale:

Carte di Nord
–   10   –   A K x

Carte di Sud
J   x   x   x

Sul J scarteremo la cuori e…. Ovest è compresso fiori-quadri ed Est fiori-cuori… tombola!!

La smazzata completa:

Naturalmente lo squeeze si può rompere attaccando fiori oppure tornando fiori una volta in presa con il K… in ogni caso non un controgioco semplice!

Complimenti ai tanti medagliati ma soprattutto alle signore che hanno tenuto il campo alla grandissima!!!

Franco Fioretti

 

The post Festival over 63 first appeared on Bridge d’Italia Online.

Viale dei Gladiatori, 2 00135 Roma
Stadio Olimpico – Tribuna Tevere
Ingresso 30 – Stanza 217