Cerca
Close this search box.

La squadra Vinci conquista la maglia Azzurra

Giorgio Duboin, Fabrizio Hugony, Lorenzo Lauria, Agustin Madala, Alfredo Versace e Francesco Saverio Vinci: ecco la formazione che rappresenterà l’Italia alla prossima Bermuda Bowl. Un onere e un onore rafforzati dal fatto che il Campionato del mondo per rappresentative nazionali Open si svolgerà a Salsomaggiore Terme, dunque in casa nostra.

Il sestetto che ora possiamo definire Azzurro ha vinto la Selezione che si è disputata in questo fine settimana presso il Palazzo dei Congressi di Salso, la stessa sede che, in Primavera, ospiterà il mondiale.

Dapprima, in Semifinale, la squadra Vinci ha affrontato la rappresentativa Burgay (Leandro Burgay, Bernardo Biondo, Giovanni Donati, Francesco Mazzadi, Giacomo Percario, Federico Porta). Burgay e i ragazzi della sua formazione hanno inizialmente tenuto ottimamente testa alla corazzata Vinci, ma alla fine si è rivelata determinante l’esperienza degli avversari, una formazione che include pluricampioni nazionali e top player mondiali che hanno già scritto la storia del Bridge, nonché innovato e ispirato con i loro sistemi dichiarativi i propri “colleghi” in tutto il mondo. Il match si è concluso 251 – 165 IMPs per Vinci.

“Drammatico” l’epilogo della parallela Semifinale fra le squadre Bortoletti (Carlo Bortoletti, Paolo Clair, Dano De Falco, Fulvio Fantoni, Giovanni Genova, Massimo Moritsch) e Zaleski (Romain Zaleski, Giuseppe Delle Cave, Arrigo Franchi, Massimo Lanzarotti, Matteo Montanari, Antonio Sementa).
Quando si giocano 6 turni da 16 board e una squadra finisce per prevalere di 4 IMP scarsi, dare la “colpa” all’una o all’altra mano è un’interpretazione artificiale della realtà, ma comunque dal punto di vista dello show Bortoletti era in testa a tre smazzate dalla fine di questa lunga maratona, ovvero quando è comparso sul tavolo il board 30. Un brillante controgioco di Arrigo Franchi ha spinto il dichiarante sotto di uno nel contratto di quattro picche, manche mantenuta con due surlevée nell’altra sala. Per non togliere qui spazio alla cronaca, si entrerà nel dettaglio di questa interessante smazzata in un successivo articolo.
Perfettamente equilibrati gli ultimi due board, per un risultato finale di 209,4 a 205,6 IMPs a favore di Zaleski (i decimali sono da imputarsi a penalità ricevute da entrambe le squadre per gioco lento).

Si è arrivati così alla finale, questa volta senza pathos. L’incontro si è risolto addirittura con un turno di anticipo, con il risultato di 277 a 124 IMPs.

Come ricordato, Duboin, Madala, Lauria e Versace hanno già più volte indossato la maglia Azzurra ed è sempre un piacere ricordare, fra le tante, la loro più recente vittoria insieme a Bali, in Indonesia, nel Settembre 2013, quando hanno portato all’Italia il vanto del titolo mondiale. Hugony e Vinci hanno già una larga esperienza a livello internazionale ma per loro sarà la prima volta da titolari del Blue Team.

The post La squadra Vinci conquista la maglia Azzurra first appeared on Bridge d’Italia Online.

Viale dei Gladiatori, 2 00135 Roma
Stadio Olimpico – Tribuna Tevere
Ingresso 30 – Stanza 217