Cerca
Close this search box.

Torneo Città di Chiavari 2023

Sabato 20 Maggio si svolgerà la 17esima edizione del Torneo nazionale a coppie Città di Chiavari. Come per ogni edizione di questo appuntamento, ricordiamo l’amico del Bridge alla cui memoria è dedicato: Marco Ferrando, appassionatissimo bridgista ligure scomparso prematuramente, ma ancora ben presente nella memoria e nel cuore dei suoi compagni di Associazione.

Tutti si impegnano per la buona riuscita del Torneo: dal Presidente dell’Associazione Bridge Chiavari Antonio Muzzini, infaticabile organizzatore attento a ogni dettaglio (come vedremo) e Assistito da tutto il Consiglio Direttivo del club, il Comitato Regionale, la Federazione e anche la stessa famiglia di Marco, che ha la cura di offrire, fra i premi, prelibatezze della cucina regionale, affinché i partecipanti possano “gustare” l’evento anche dopo avervi partecipato.

Rimanendo in tema di cucina, Muzzini sa bene che, per il successo del Torneo, tutti gli “ingredienti” devono essere della migliore qualità. A cominciare dall’aspetto più strettamente bridgistico. Quindi, la pila di board impiegati per il Torneo Città di Chiavari sarà alta oltre 4 metri: 2016 astucci per assicurare ad ogni tavolo un set individuale di smazzate (ottimo anche per le buone – anche se non più strettamente necessarie – pratiche sanitarie, melius abundare quam deficere). In questo modo, il torneo sarà Barometer, ovvero tutti giocheranno contemporaneamente le stesse smazzate e la classifica sarà disponibile in tempo reale. Quest’estate, ad Agosto, sempre a Chiavari, al torneo “Sotto le stelle” organizzato dall’Associazione, questo fattore si rivelò indispensabile: prima delle ultime due smazzate si alzò un vento talmente forte da far abbandonare i tavoli posizionati nella piazza anche ai bridgisti irriducibili. Grazie alla formula Barometer, la classifica era già una fotografia accurata dell’andamento del torneo e si è potuto procedere direttamente alla premiazione.

In ogni caso, il torneo di Sabato, come di consueto, si giocherà al chiuso. L’edizione di quest’anno si svolgerà al Palazzetto dello Sport, che ha già ospitato l’evento in passato, prima che norme di sicurezza antincendio imponessero di interrompere la collaborazione (allora, l’Associazione non disponeva di copritavolo ignifughi, che erano richiesti dai protocolli della sede). Gli ultimi appuntamenti si erano tenuti al Centro Benedetto Acquarone. Il ritorno al Palasport (con tanto di attrezzatura, oggi disponibile, a prova di “contro” incandescenti) permette di allestire un numero maggiore di tavoli. Incremento necessario, perché si sono già prenotate oltre 80 coppie e c’è ancora l’intera giornata per registrarsi.
Chi verrà al Palasport verrà accolto col più caloroso dei benvenuti: per ingannare l’attesa, verrà immediatamente offerto un drink ai presenti e verrà consegnato loro un gadget a scelta, omaggio dello sponsor Duferco.

Ma come ogni nipote di nonna appassionata di cucina sa, gli ingredienti tangibili non sono sufficienti per la riuscita di una prelibatezza. L’elemento più importante è l’amore per le persone per cui si cucina. Muzzini ce l’ha. Quindi ha pensato a tutto e a tutti, distribuendo i premi non solo secondo criteri di classifica, ma pure di empatia: saranno omaggiate anche la coppia che ha più punti… sul contachilometri, le coppie Allievi, i ventesimi, i trentesimi e perfino gli ultimi in graduatoria.
Cosa vuole in cambio per il suo impegno organizzativo? Come la nonna, solamente la tavola piena (“i tavoli”, nel suo caso) e che tutti gustino quel che ha preparato. “La più grande soddisfazione sarebbe registrare il ‘tutto esaurito’” dice.

Quando gli si chiede quali campioni abbiano già confermato la propria presenza al torneo, Muzzini per prima cosa risponde: “pensa che fra gli iscritti abbiamo almeno 4 coppie di Allievi!”
Ha davvero capito qual è il vero “successo” di un torneo – la possibilità che l’evento contribuisca alla diffusione del Bridge.

I campioni, ovviamente, non mancheranno, grazie alle eccellenze bridgistiche di cui è ricca la regione e anche a chi si unirà dalle altre zone. Ci saranno nomi illustri e internazionalmente riconosciuti anche nello staff, dagli Arbitri alla duplicazione.

“Sono molto felice e soddisfatta degli eventi organizzati in Liguria. Il primo appuntamento dell’anno è il Torneo di Chiavari, poi ci saranno il Torneo di Genova (15 e 16 Luglio) e il secondo appuntamento a Chiavari (“Sotto le Stelle”, 6 Agosto). La partecipazione è ottima e in continua crescita.” Ha dichiarato Pippi De Longhi, Presidente del Comitato Regionale Ligure.

The post Torneo Città di Chiavari 2023 first appeared on Bridge d’Italia Online.

Viale dei Gladiatori, 2 00135 Roma
Stadio Olimpico – Tribuna Tevere
Ingresso 30 – Stanza 217